Il download del mese:

Penny Stock: definizione e significato

Definizione di Penny Stock

Cosa sono le penny stock e come funzionano? Scopriamo insieme il significato del termine attraverso una definizione operativa. Per penny stock s'intende generalmente un'azione che risulta al di fuori dei principali scambi di mercato, data la ridotta dimensione e capitalizzazione. Queste azioni sono interessanti dal punto di vista del trading perché possiedono generalmente prezzi bassi ed elevata volatilità.

Come funziona il trading sulle penny stock

Se è vero che i prezzi di questi strumenti finanziari sono bassi, bisogna però considerare che spesso sono oggetto di attività speculative. Per questo motivo, il trading sulle penny stock è considerato generalmente come rischioso. Uno dei problemi maggiori relativi a questi strumenti è la mancanza di liquidità nel book. I traders che decidono di operare su questo mercato devono quindi attuare adeguate precauzioni, ad esempio usando solo una piccola parte del proprio capitale e prevedendo ferrei ordini di stop loss per limitare le perdite in caso di scelte d'acquisto sbagliate.

Trading Alert: definizione e significato

Definizione di trading alert

Che cos'è un trading alert e come funziona? Scopriamo insieme il significato del termine attraverso una definizione operativa. I trading alert permettono di ricevere un messaggio o una notifica al verificarsi di una certa condizione di mercato. In questo modo è possibile restare sempre aggiornati e dare seguito alla propria attività di compravendita in modo automatizzato. Si può ad esempio creare degli ordini di acquisto o di vendita su misura, che possono essere inviati al mercato al verificarsi di specifici scenari non appena si riceve un nuovo trading alert, senza dover monitorare continuamente i valori di borsa.

Come funziona un trading alert

La creazione di un trading alert avviene solitamente attraverso la propria piattaforma di contrattazione. Esistono numerose tipologie di alert, come quelli legati al prezzo oppure al realizzarsi di specifici indicatori dell'analisi tecnica. E' possibile anche impostare gli alert sulla base del calendario macroeconomico, in modo da ricevere delle indicazioni sulla base di particolari eventi (ad esempio un cambiamento nei tassi di interesse o un aggiornamento sull'andamento del Pil).

After market: definizione e significato

Definizione di After Market

Che cos'è l'aftermarket e come funziona? Scopriamo insieme il significato del termine attraverso una definizione operativa. Per after market s'intende generalmente un periodo di negoziazione che fa seguito alla chiusura del mercato, finalizzato a compensare la volatilità e le fluttuazione dei prezzi di titoli azionari o di altri strumenti finanziari.

Come funziona il mercato after hours

Questo modello di mercato funziona sulla base del principio d'asta, pertanto la negoziazione avviene attraverso l'incontro della domanda di acquisto e dell'offerta di vendita. La registrazione delle operazioni avviene per mezzo di un sistema informativo, che assicura il funzionamento del mercato e procede in modo automatico alle procedure di liquidazione.

PIC e Fondi Comuni: definizione e significato

Definizione di investimento PIC in fondi comuni

Che cos'è un PIC e come funziona? Scopriamo insieme il significato del termine attraverso una definizione operativa. Per PIC s'intende generalmente l'acronimo di Piano di Investimento di Capitale e consiste nell'acquisto di quote di un fondo o di uno strumento finanziario in un'unica soluzione. La scelta di un PIC è finalizzata a lasciare che il fondo produca un reddito all'interno di uno specifico lasso di tempo. All'opposto del PIC troviamo il Piano di Accumulo di Capitale (PAC), con il quale si punta a costruire un capitale nel tempo attraverso piccoli versamenti costanti.

Come funziona un Piano d'investimento di capitale

Molti investitori potrebbero chiedersi se è meglio investire in un PIC o in un PAC. Nella realtà si tratta di una scelta che non dipende solo dalla disponibilità effettiva di capitale. È infatti vero che generalmente il PIC riesce a garantire un ritorno migliore del PAC nel lungo termine, anche se molto dipende dal timing connesso all'acquisto. Il PAC generalmente ha il pregio di mediare il prezzo, garantendo il sottoscrittore contro la volatilità del mercato durante la fase di accumulo. È però importante sottolineare che risulta impossibile dire a priori quale dei due piani sarà meno rischioso o garantirà risultati migliori perché dipenderà dalle specifiche situazioni che si svilupperanno nel mercato.

Piano di Accumulo PAC: definizione e significato

Definizione di PAC

Che cos'è un PAC e come funziona? Vediamo insieme una definizione operativa. Per piano di accumulo (PAC) s'intende generalmente una modalità di investimento che consiste nell'accumulo e nella costruzione graduale di un capitale, attraverso l'acquisto frazionato e costante di quote di fondi o di altri strumenti finanziari, al fine di raggiungere un obiettivo di medio o lungo termine.

Come funziona un PAC

Il risparmiatore può sfruttare il piano di accumulo per ovviare al fatto di non possedere immediatamente un ingente capitale da investire, oppure per non esporsi direttamente ed in modo totalizzante al rischio di mercato. Il PAC rappresenta quindi una soluzione graduale e flessibile d'investimento, visto che può essere sospeso e riattivato in qualsiasi momento. L'automatismo del suo funzionamento consente inoltre di controllare meglio l'aspetto psicologico ed emotivo dell'investimento, consentendo di beneficiare di eventuali ribassi del mercato per acquistare un numero maggiore di quote, visto che l'accumulo procede nel tempo con la medesima somma di denaro.

Fondi PIR (Piani Individuali di Risparmio), definizione e significato

Definizione di fondi PIR

Cosa sono i PIR e come funzionano? Vediamo insieme una definizione operativa. Per PIR s'intende l'acronimo di Piani Individuali di Risparmio. Si tratta di specifiche forme d'investimento pensate per il medio e lungo termine, che associano alla permanenza del fondo sottoscritto di almeno un quinquennio importanti vantaggi fiscali. L'obiettivo consiste nel favorire le piccole e medie imprese, che rappresentano le principali destinatarie della raccolta di capitale.

Come funzionano i PIR

Nello specifico, per potersi caratterizzare come PIR (beneficiando dei vantaggi fiscali) questi fondi devono investire almeno il 70% della raccolta in PMI italiane (di cui almeno i 30% in strumenti emessi da imprese diverse rispetto a quelle che fanno parte del FTSE Mib), ma anche da imprese europee con stabile organizzazione in Italia. La parte restante può essere destinata ad altre tipologie di strumenti finanziari. Per il sottoscrittore il vantaggio riguarda la tassazione delle rendite finanziarie, visto che nei PIR è prevista l'eliminazione dell'imposizione purché si detenga lo strumento per almeno cinque anni. Il beneficio è garantito per un massimo di 30mila euro ad investimento e per una cifra massima complessiva di 150mila euro.

Industria 4.0: definizione e significato

Definizione di industria 4.0

Che cos'è l'industria 4.0 e come funziona? Scopriamo insieme il significato del termine nel nostro nuovo articolo di approfondimento. Per industria 4.0 s'intende generalmente un trend di settore riguardante l'automazione industriale, finalizzata ad integrare le nuove tecnologie di produzione al fine di migliorare la produttività del lavoro, la qualità dei prodotti e degli impianti e le condizioni esperite dai lavoratori.

Industria 4.0 e fabbrica smart

Strettamente connesso al concetto di industria 4.0 c'è quello di fabbrica smart, che vede la contemporanea implementazione di tecnologie produttive intelligenti, il ricorso ai sistemi informatici integrati e l'attenzione per l'impiego intelligente delle fonti di energia. Tutto questo è possibile grazie ai nuovi servizi cibernetici.
!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->