Il download del mese

Local Tax 2015: definizione, che cos'è e come funziona la nuova tassa sui tributi locali

Local Tax 2015: definizione, che cos'è e come funziona. Scopriamo tutti sul nuovo tributo locale

Anno nuovo, tassa nuova. Il 2015 ci porterà grandi novità in tema di riforma del fisco locale, grazie alla creazione della local tax. Ma di cosa stiamo parlando? Partiamo da una definizione generale: chiaramente stiamo parlando di una nuova tassa locale, che è stata presentata con la recente legge di stabilità 2015 e che dovranno sostenere tutti i cittadini residenti all'interno dei comuni italiani, al fine di finanziare i servizi indivisibili (ad esempio la manutenzione delle strade, l'illuminazione pubblica e così via). Attualmente l'imposizione fiscale locale è invece diffusa in un numero piuttosto elevato di balzelli, come la Tasi, la Tari, e l'Imu, oltre ovviamente alle imposte sulla pubblicità ed alle altre pendenze dovute agli entri locali.

Come funzionerà la local tax 2015? Sarà meglio o peggio per il contribuente.

Quando si parla di nuove tasse, gli italiani hanno i nervi a fior di pelle, visto che l'imposizione fiscale locale negli ultimi anni è aumentata notevolmente; tutto questo in un momento durante il quale i redditi hanno avuto una flessione a causa della crisi economica. Nella pratica, la preoccupazione è che ai sindaci venga dato il via libera ad un aumento indiscriminato delle aliquote e degli importi richiesti ai cittadini, rendendo l'imposizione locale insostenibile nei Comuni laddove il dissesto finanziario è più elevato. D'altra parte, si dovrebbe arrivare perlomeno ad una semplificazione burocratica, visto che la local tax 2015 andrebbe a sostituire i vari balzelli dell'Imu (su seconda casa) e della Tasi, che al momento richiedono pagamenti differenti. Al momento resta però ancora tutto in cantiere; mancano i dati precisi su come sarà implementata la local tax, ma i contribuenti sono già in allarme. E voi, cosa pensate al riguardo di questo nuovo tributo? Fateci sapere la vostra opinione con un commento al post. Se, al contrario, volete ricevere i prossimi aggiornamenti su fisco e previdenza, potete inserire la vostra mail nel campo "seguimi" disponibile in alto.

1 commento:

  1. ho la netta sensazione che sarà una fregatura, la solita furbata del governo RENZI
    ci troveremo sicuramente un aumento di tasse alla faccia delle dichiarazioni di diminuzione di tasse!

    RispondiElimina

!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->