Il download del mese:

Regime dei minimi 2015: arriva l'emendamento che salva l'aliquota al 5%

Partite IVA, regime dei minimi 2015: dopo le proteste, arriva l'emendamento salva aliquota

Negli scorsi giorni abbiamo parlato più volte del nuovo regime dei minimi 2015. Si tratta di un provvedimento preso dal legislatore con la legge di stabilità, che dovrebbe servire a favorire lo sviluppo dell'attività imprenditoriale e delle start up. Purtroppo al fianco di alcuni miglioramenti, sono stati introdotti anche elementi considerati da molti come discutibili: primi tra tutti il passaggio dal 5% al 15% dell'aliquota (di fatto triplicata rispetto al passato). Ma come se non bastasse, per consulenti, professionisti e freelance, sarebbe arrivato anche il dimezzamento dei limiti di fatturato, che passerebbe dai precedenti 30.000 € annui ad appena 15.000 €. Troppo pochi, secondo alcuni, per poter fare fronte al crescente costo della vita, soprattutto se si tiene in considerazione che dal lordo al netto bisogna inserire l'abbattimento dei costi, l'aliquota sostitutiva dell'irpef e i contributi previdenziali.

Nuovi minimi: tutto fermo a riforma precedente? Emendamento di Enrico Zanetti prova a rimediare

Stante i presupposti appena elencati, è comprensibile come larga parte dei contribuenti sia in allarme. Per rimediare, almeno parzialmente, a delle decisioni del legislatore tanto drastiche, è intervenuto nella giornata di oggi il sottosegretario all'Economia Enrico Zanetti, che ha proposto di mantenere inalterati i saldi dell'operazione, ripristinando il limite di fatturato a 30.000 €, nonché i contributi previdenziali previsti per artigiani e commercianti. Anche se per il momento si tratta di una semplice proposta, è evidente che il legislatore ha ascoltato le istanze provenienti dai contribuenti; si starebbe pertanto cercando di rimediare all'evidente squilibrio che si era andato a formare in precedenza con le prime ipotesi di riforma del regime dei minimi. E voi cosa pensate del nuovo emendamento? Lo ritenete in grado di rendere sostenibile il regime dei minimi 2015? Fateci sapere la vostra opinione utilizzando i commenti del blog; se invece preferite restare aggiornati, potete lasciare la vostra newsletter nel campo "seguimi" presente in alto.

1 commento:

  1. 15000 € all'anno è una follia, non ci compri nemmeno la pasta, considerando che poi dovrò scalare il 15% per le tasse ed il 27% sull'imponibile della gestione separata dell'INPS. Poi il commercialista... Insomma, alla fine, netti, sono la metà. Meglio andrebbe con l'emendamento da approvare al senato, 25.000 o 30.000 € di tetto, a quel punto rimarrebbe un piccolo "stipendio".

    RispondiElimina

!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->