Il download del mese:

Partite IVA: il 25% degli autonomi è a rischio di povertà?

Partite Iva, è allarme dall'ufficio studi Cgia di Mestre. 25% dei lavoratori autonomi sotto soglia di povertà

Notizie allarmanti in arrivo dall'ufficio studi Cgia, noto per le proprie analisi e per i report diffusi periodicamente. Questa volta ci si concentra sul rapporto tra lavoratori autonomi e la soglia di povertà definita secondo i parametri dell'Istat. Purtroppo i dati diffusi sono tutt'altro che rassicuranti: sembra infatti che il 24,9% dei lavoratori autonomi con partita iva abbia un reddito uguale o inferiore a quella che l'Istat definisce come la soglia di povertà. Oltre a ciò, si moltiplicano le chiusure, che negli ultimi 6 anni sono arrivate a raggiungere quasi le 350000 unità.

Nel 2013 redditi al di sotto della soglia di povertà per quasi il 25% dei lavoratori autonomi

Anche coloro che sono riusciti a mantenere in piedi l'attività, hanno comunque dovuto affrontare un periodo di magra, che in alcuni casi è sfociato verso vere e proprie situazioni di disagio sociale. L'istituto di ricerca di Mestre ha infatti sottolineato come il 24,9% dei lavoratori autonomi nel 2013 ha dichiarato un reddito inferiore a 9.456 €, mentre i lavoratori dipendenti in simili condizioni sono stati circa la metà (14,4%). Il segretario della Cgia Bortolussi spiega che il quadro resta fosco anche per le conseguenze che si innescano in seguito alla chiusura della partita iva: "a differenza dei lavoratori dipendenti, quando un autonomo chiude definitivamente bottega non dispone di alcuna misura di sostegno al reddito [...] purtroppo non è facile trovare un altro lavoro [...] è sempre più evidente che la precarietà nel mondo del lavoro si annida soprattutto tra il popolo delle partite iva". E voi, cosa pensate al riguardo delle cifre appena esposte? Come sempre, restiamo a disposizione con i commenti del blog per dare voce ai vostri pensieri. Diversamente, inserite la vostra email nel campo seguimi presente in alto per restare aggiornati sulle ultime novità relative alla partita iva e al lavoro autonomo.


Nessun commento:

Posta un commento

!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->