Il download del mese:

Faq: trading in opzioni (option trading): ecco come funzionano le opzioni finanziarie


Frequently asked question su il trading in opzioni e le operazioni di copertura con le opzioni finanziarie

Siete interessati a capire come funzionano le opzioni finanziarie, ma non riuscite a trovare risposte semplici e allo stesso tempo esplicative? Il glossario di trading e finanza vi presenta una selezione dei principali quesiti riguardanti l'option trading.

Che cos'è un contratto di opzione?
Con questo termine ci si riferisce generalmente a un contratto tra due parti, che consente all'acquirente il diritto ma non l'obbligo di comprare o vendere ad un certo prezzo (chiamato strike price) un determinato quantitativo di sottostante (ovvero il bene o il titolo oggetto del contratto), entro una data specifica (expiration date).

Quali sono gli elementi di base delle opzioni?
Come abbiamo visto nella domanda precedente, gli elementi di base dei contratti di opzione sono il premio pagato per l'acquisto del contratto, lo strike price di esercizio, il sottostante e la data di scadenza dell'opzione.

Su quali sottostanti esistono opzioni finanziarie?
Nel corso degli ultimi anni si è assistito ad una forte crescita del mercato dei derivati; di conseguenza, sono sorte molte nuove tipologie di opzioni, in grado di coprire un numero di sottostanti molto elevato. A titoli di esempio, è possibile citare opzioni su azioni, su commodity, su tassi d'interesse e così via.

Che cos'è il moltiplicatore?
Il moltiplicatore rappresenta il numero di sottostante (per es. azioni) che ogni singolo contratto è in grado di controllare. Un'opzione su azione ACME con moltiplicatore 100 consente l'acquisto o la vendita di 100 titoli ACME.

Perché le opzioni garantiscono un effetto leva?
Proprio in virtù del moltiplicatore, le opzioni permettono al possessore di controllare una larga quantità del sottostante con  un piccolo esborso finanziario (relativo al pagamento del premio).

Quali sono le principali tipologie di opzioni?
Il mercato distingue principalmente tra opzioni call e opzioni put. Le prime consentono l'acquisto del sottostante, le seconde consentono la vendita. È possibile distinguere anche le opzioni in europee o americane. Al primo tipo corrispondono i contratti esercitabili solo a scadenza, mentre le opzioni americane possono essere esercitate in qualsiasi momento.

Cosa succede alla scadenza dell'opzione?
È possibile ipotizzare differenti scenari. Se l'opzione scade in the money o at the money è possibile esercitarla e farsi consegnare il sottostante. Al contrario, l'opzione out of the money scadrà senza valore. Per l'investitore questa possibilità significherà la perdita totale del premio.

In che modo è possibile utilizzare le opzioni?
Le opzioni finanziarie possono essere utilizzate con due finalità. La prima riguarda le operazioni di copertura. In questo caso specifico il loro impiego serve a cautelarsi contro rischi direzionali imprevisti del mercato. Nel secondo caso le opzioni permettono di agire in modo speculativo, attraverso l'acquisto e la vendita di opzione pure, ovvero senza che vi sia in appoggio il sottostante.
!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->