Il download del mese:

Gap (gap up - gup down) nel trading: definizione operativa

Definizione di gap up & gap down
Che cosa sono i gap nel trading operativo e qual è il loro significato? Vediamone insieme una definizione pratica. I gap avvengono in situazioni di estrema volatilità dei prezzi e formano un vero e proprio vuoto o buco grafico tra i minimi e i massimi del periodo temporale preso in considerazione.

A livello di grafico, i gap presentano un andamento come quello indicato nella seguente immagine:

Formazione di prezzi caratterizzata da un gap down. Lo spazio che si è formato tra candela superiore e candela inferiore prende il nome di Gap.
Per i trader operativi, i gap sono dei segnali estremamente importanti soprattutto nel medio e lungo periodo, mentre per chi si occupa di scalping il segnale assume valore minore perché può presentarsi in modo piuttosto frequente sul grafico orario. In genere i gap tendono a richiudersi nel tempo; questo significa che i prezzi sono destinati a ritornare al di sopra o al di sotto del gap aperto, anche se l'ottica temporale con cui questo processo si verifica non è facilmente determinabile.
I gap sono importanti nell'analisi tecnica perché spesso contraddistinguono livelli di prezzo importanti, che possono divenire cioè dei supporti o delle resistenze di notevole interesse operativo.
Dal punto di vista dell'analisi fondamentale i gap possono verificarsi in seguito a notizie di grande rilevanza finanziaria, come ad esempio la comunicazione del dividendo azionario, il cambio di tasso di una valuta o la fuoriuscita di un nuovo prodotto che il mercato non aveva in precedenza scontato.
Più in generale, ogni trader dovrebbe imparare a riconoscere questa formazione dei prezzi per utilizzarla nella propria quotidinità operativa.


!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->